Venezia

Mestre/Abbattimento per le palazzine di via Caravaggio

Sono iniziati questa mattina i lavori di abbattimento delle quattro palazzine residenziali dismesse di via Caravaggio, previsti nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana “Oculus”, che ha l’obiettivo di combattere il degrado e il fiorire della delinquenza in area abbandonate della città.

Il primo ad entrare in azione è stato il personale del Servizio Sicurezza Urbana della Polizia Locale che è entrato nell’area, posta a ridosso dello svincolo della rotatoria Castellana.
All’interno degli edifici gli agenti hanno rinvenuto una ventina di giacigli di fortuna e di materiale da bivacco del più svariato tipo, oltre a vestiario abbandonato precipitosamente dagli occupanti abusivi.

Indicibili le condizioni complessive di degrado anche all’esterno dell’area, che si sviluppa su otto ettari e che è stata teatro in questi anni dello spaccio di sostanze stupefacenti da parte di malviventi che ne avevano fatto la propria base operativa, e che è stata pure utilizzata per depositarvi abusivamente immondizia e materiali da risulta.

La nuova proprietà, dopo le operazioni di messa in sicurezza da parte della Polizia Locale, ha avviato immediatamente l’inizio dei lavori di abbattimento delle palazzine e di ripulitura dell’area, di cui si farà carico integrale, che dureranno un paio di mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button