Treviso

Mercato di Oderzo, atto secondo

Secondo mercoledì con il mercato opitergino rivoluzionato per rispettare le norme sul distanziamento e gli assembramenti.

Nonostante tanti “mal di pancia” da parte degli ambulanti, quasi tutti erano presenti questa mattina negli spazi assegnati dall’Amministrazione comunale con il nuovo piano.

Pochi gli assenti, i “capi bastone” che hanno continuato a contestare le scelte adottate mentre i banchi che hanno aperto avevano in evidenza un foglio con riportato la richiesta: “Chiediamo di TORNARE tutti nei nostri posti !!”.

Stamane, l’aspetto del mercato era veramente gradevole, più arioso, più praticabile, con buone presenze.
Soprattutto la gente, dopo il primo mercoledì di spaesamento, sembra sapere dove trovare le bancarelle preferite.

Bello il colpo d’occhio grazie anche ad un lungo tratto di via Garibaldi che ora presenta numerosi banchi. Una nuova veste del mercato che assomiglia molto ad un centro commerciale all’aperto.
Gli opitergini sembrano apprezzare.

Dopo le polemiche della settimana scorsa, questa mattina di buon’ora hanno compiuto un giro d’ispezione Sindaca, Comandante Polizia Locale, assessori.

Girando tra i banchi era possibile ascoltare lo scambio di opinioni tra ambulanti, fra queste, la constatazione che Piazza Grande ha perso appeal a causa dell’ampiamento della superficie su cui è distribuito il mercato settimanale.

Quattro passi con la Sindaca Scardellato ci hanno permesso di avere la conferma che l’ufficio commercio sta lavorando alacremente sulla storicità delle postazioni assegnate e come poter accontentare almeno alcune richieste.
Il dato di fatto è che, stanti le norme imposte, indietro per il momento non si potrà tornare.

La Sindaca non ha potuto dire se per il prossimo mercoledì si potranno vedere dei cambiamenti, fatto sta che prima di metterli in pratica saranno presentati ai rappresentanti degli ambulanti che dovranno esprimere il gradimento o meno della categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button