Treviso

Maurizio Cappellin eletto nella Segreteria della FNP Belluno Treviso

Il Consiglio Generale della Fnp Belluno Treviso ieri ha eletto Maurizio Cappellin nella Segreteria territoriale della Federazione dei Pensionati della Cisl.
Feltrino, 71 anni, Cappellin andrà a ricoprire l’incarico lasciato desolatamente vuoto da Gabriella Cont, la segreteria organizzativa deceduta il 30 giugno in un incidente stradale.
Affiancherà il segretario generale Franco Marcuzzo, la collega di Segreteria Laura Fontana e il componente dello staff Sneder Scotton.


Una storia sindacale importante quella di Cappellin, che in questi mesi ha collaborato con la Segreteria della Fnp come coordinatore delle attività fra le zone, con particolare attenzione al territorio bellunese.
Classe 1950, nato a Feltre, dopo 10 anni di fabbrica di cui 7 come delegato, Cappellin è uscito come operatore sindacale per la Federazione dei Metalmeccanici di Belluno, di cui è stato segretario.
Dal 1997 al 2004 ha guidato la Fim di Pordenone.
Successivamente è stato eletto segretario regionale della categoria in Friuli per finire gli ultimi 2 anni in Segreteria regionale della Cisl. Da 4 anni è RLS dei Pensionati Cisl per la zona Pedemontana Sinistra Piave.


Nel tempo libero fa volontariato con gli alpini e con l’ambulanza del 118 a Belluno.
“La morte improvvisa di Gabriella ha lasciato tutti sgomenti e siamo ancora molto scossi per quanto accaduto – spiega il segretario generale Franco Marcuzzo.
L’elezione di Cappellin va nel segno della continuità del lavoro svolto finora perché era già nello staff della Segreteria.
La scelta di Maurizio, oltre a rappresentare la sintesi migliore tra professionalità, competenza e provenienza, è un riconoscimento alla generosità e onestà intellettuale che lo contraddistingue. Inoltre è uno che parla come mangia, qualità sempre più rara tra i sindacalisti”.


“Questa elezione mi onora – afferma il neoeletto Cappellin.
Continuerò a impegnarmi nella Fnp come ho fatto in questi anni, dando voce ai pensionati e agli anziani delle due province, particolarmente provati dalla pandemia che ha determinato nuove povertà e solitudini.
Lavorerò per migliorare ulteriormente la presenza del Sindacato dei Pensionati della Cisl sul territorio, per garantire servizi e assistenza anche nelle zone più remote delle due province e per aumentare e valorizzare la presenza e il contributo delle donne all’interno della Fnp e nel territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button