Veneto

Mattinata “ghiacciata” tra Veneto e Friuli Venezia Giulia

Risveglio gelido questa mattina con le minime diffusamente sottozero.
Non siamo più abituati a queste temperature ma sarebbero nella media.

Come potete notare dalla cartina dell’Arpav che abbiamo allegato, le centraline meteo hanno registrato le temperature più rigide in pianura con i -3 a Ponte di Piave e -3,9 a Gaiarine. Nelle vallate dolomitiche i valori si aggirano attorno ai -6. A causa dell’inversione termica, temperature più alte in quota, vedi Passo Falzarego +0,5° o Ra Valles in Tofana con +4,2°.

La situazione meteo vede un campo di alta pressione favorisce il ristagno dell’aria fredda nei bassi strati.
Brinate nei campi e acqua dei fossi gelata questo è il panorama piuttosto diffuso e in atto.

Durante il giorno il tepore del sole porterà le temperature attorno a valori più gradevoli, circa +10°
Questo campo anticiclonico potrebbe durare 3/4 giorni, poi potrebbe venire sostituito da correnti più umide atlantiche.

Nei prossimi giorni proseguirà questa fase anticiclonica che comporterà ancora brinate e gelate.
Causa l’ inversione termica, torneranno le nebbie nelle aree basso padane a partire da lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button