Home -> Veneto -> Marzo in Veneto, il 31% in più di precipitazioni rispetto alla media del periodo 1994-2019

Marzo in Veneto, il 31% in più di precipitazioni rispetto alla media del periodo 1994-2019

Nel mese di marzo sono cadute il 31% in più di precipitazioni; questo surplus si mantiene anche se si considerano i sei mesi dell’anno idrologico trascorsi +21% da ottobre a marzo.
In marzo sono caduti mediamente sul Veneto 89 mm di precipitazione; la media del periodo 1994-2019 è di 68 mm (mediana 57 mm).

Il livelli delle falde presenta valori nel complesso poco al di sotto dei valori medi.

La maggior parte del manto nevoso, oltre il 60% dello spessore, è dato dalle nevicate di novembre.
La nuova neve di marzo, molto porosa ed a bassa densità, fonde molto rapidamente. Il 28 marzo la copertura nevosa sul territorio regionale supera il 50% oltre i 1550 m e l’80% oltre i 1750 m di quota, mentre alla quota di 1400 m è nettamente inferiore (18% del territorio).

E’ stato un mese nevoso, con 30 cm di neve fresca più della media sulle Dolomiti e 20 cm nelle Prealpi.
Il cumulo di neve fresca dall’inizio dell’anno idrologico è in linea con la media sulle Dolomiti ed inferiore di circa 60 cm nelle Prealpi.

Nei sei mesi dall’inizio dell’anno idrologico (1° ottobre) sono caduti sul Veneto mediamente 622 mm di precipitazione; la media del periodo 1994-2019 è di 513 mm (mediana 466 mm).
Gli apporti del periodo risultano superiori alla media (+21) e sono stimabili in 11.450 milioni di m3 di acqua.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*