Treviso

Mariolina morta dopo un intervento estetico /L’accusa diventa di omicidio colposo

Autopsia e iscrizione nel registro degli indagati per due medici.
Questo quanto disposto dal magistrato in merito al decesso di Mariolina Vargiu, la 65enne morta dopo un intervento di chirurgia estetica.
La donna, di Cessalto, aveva fatto ricorso ad un clinica di Spresiano nel 2016 per un doppio intervento a seno e palpebre. Vicenda per la quale due sanitari erano stati accusati di lesioni gravissime.


Finita in stato di coma, è spirata il 2 ottobre scorso.
Con la morte della sfortunata donna, è dunque cambiata l’ipotesi di reato che ora è di omicidio colposo, sempre a carico del chirurgo estetico e dell’anestesista che la seguirono nell’operazione chirurgica.
Da qui anche la decisione di far eseguire l’esame autoptico.
La famiglia di Mariolina Vargiu, originaria di Villacidro in Sardegna, ha chiesto un risarcimento danni che sfiora il milione e mezzo di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button