Home -> Friuli Venezia Giulia -> Maltempo/Pompieri ancora all’opera (e non è facile)

Maltempo/Pompieri ancora all’opera (e non è facile)

Giornate difficili, queste ultime, per i Vigili del Fuoco, impegnati su più fronti per l’ondata di maltempo che tra Veneto e Friuli ha portato grandi quantitativi di neve in quota ed eventi alluvionali in pianura.

Cominciamo dai tre pompieri volontari assurti agli onori delle cronache per la nota foto del loro mezzo coinvolto nel crollo di un piccolo ponte, nel bellunese.
Semidistrutto il mezzo, per fortuna i tre sono riusciti a comprendere quanto stava accadendo un istante prima dell’irreparabile, mettendosi in salvo. Eccoli nella foto qui sotto.

da sx: Jacopo Da Campo, Manlio Masoch e Patrick Marcon

Nel video si vede una fresa dei vigili del fuoco che sta lavorando dalla notte scorsa con la squadra valanghe del comando per aprire le strade nella frazione di Ornella di Livinallongo (BL) rimasta isolata a causa delle abbondanti nevicate.

Spostiamoci nel pordenonese, dove i Vigili del Fuoco si sono trovati ad operare in un quadro complicato di emergenza nell’emergenza, ovvero, a dover vestire tutti i Dpi anti covid prescritti per evitare il rischio contagio, anche mentre soccorrevano persone rimaste intrappolate nelle loro case circondate dall’acqua dei fiumi esondati. Una doppia complicazione che certo non ha reso loro la vita facile.
Devono operare con mute stagne, salvagenti e maschere NBCR (nucleare biologico chimico radiologico), oltre ad effettuare un’accurata decontaminazione a fine intervento, con protocolli anti covid.
Scenari unici, tipici del periodo pandemico che stiamo vivendo e che stanno mettondo a dura prova tutti i soccorritori.

Di nuovo nel bellunese e in generale in Veneto, dove da venerdì scorso i pompieri hanno superato i 500 interventi di soccorso con oltre 100 operatori sul territorio, tra personale permanente e volontario.
Ancora ieri erano impegnate 36 squadre.
In Alpago sono continuati i prosciugamenti, come anche nel Feltrino.
Effettuate dalle squadre numerose operazioni di pulizia e disostruzione di corsi d’acqua.
Interventi in Comelico per taglio di rami spezzati dal peso della neve.
Interventi che sono continuati anche per tutta la notte appena trascorsa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*