Breaking NewsVeneto

Maltempo in Veneto: acqua alta oltre le previsioni, piogge sul litorale e prima neve sulle Dolomiti

Anche le regioni di Nord-Est stanno subendo gli effetti dell’ondata di maltempo che sta interessando il centro-nord Italia.
Il transito della veloce saccatura atlantica ha creato un profondo minimo depressionario sull’Alto Adriatico, che favorisce l’afflusso di correnti molto umide da sud-est in quota, da est-nordest al suolo.

Le conseguenze maggiori sono causate dai forti venti sciroccali causati dalla “ritornante occlusa” che risale l’Adriatico favorendo la formazione dell’alta marea.
Le problematiche in corso sono relative al fenomeno dell’acqua alta, la quale sta superando le previsioni.
La laguna di Venezia è al riparo grazie al sistema delle barriere mobili del Mose che è entrato in funzione alle 2 di stamane, il livello di marea ha raggiunto la massima alle 9:40 di 170 cm, erano previsti 160.
Conseguenze della marea si possono notare sul litorale jesolano, a Lignano, a Grado porto sommerso, l’ingresso al ponte girevole che collega ad Aquileia è sommerso e quindi non praticabile mentre all’Isola della Schiusa è a bordo banchina.

A Lignano alta marea uscita a marina Uno ma non desta problemi.
Duino, marea uscita al Villaggio del Pescatore ma contenuta dalle barriere di protezione.
Muggia, piazza Nazzareno Sauro allagata con interessamento delle residenze locali comunque protette da paratie preventivamente installate.

Sul fronte della pioggia, i quantitativi più consistenti lungo il litorale dove sono stati superati i 40mm.

I quantitativi diminuiscono mano a mano che ci si inoltra nell’entroterra: 20 mm sulla fascia pedemontana che fa da barriera, pochi millimetri sulla fascia dolomitica dove sta nevicando nei fondovalle a partire dai 900/1.000 metri.

Si conferma la previsione di piogge da intense a molto intense fino al primo pomeriggio con vento forte di bora fino alla serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button