Home -> Friuli Venezia Giulia -> Maltempo 2018/Da lunedì attivo anche un portale web
foto: archivio

Maltempo 2018/Da lunedì attivo anche un portale web

“Con l’attivazione del Portale per la gestione commissariale che da lunedì 5 agosto, ultimati tutti i test di verifica, sarà operativo per la trasmissione dei progetti, prevediamo una sensibile intensificazione dell’attività e una velocizzazione degli scambi tra i soggetti interessati. Un elemento necessario a smaltire la mole di lavoro che abbiamo davanti”.

Lo ha dichiarato il vicepresidente con delega alla Protezione civile Riccardo Riccardi annunciando l’apertura del nuovo portale web che permetterà una gestione informatica delle pratiche relative al ripristino dei danni causati dal maltempo 2018 assolvendo, contemporaneamente, alla funzione di archivio digitale di quanto fatto. Questa mattina la Protezione civile ha inviato a tutti i soggetti ausiliari la notifica dell’attivazione del portale e le istruzioni operative.

“Solo in questi giorni – ha continuato Riccardi – il gruppo dei tecnici impegnati nella task force del piano Zamberletti 2.0 sta gestendo oltre un centinaio di progetti. E un’altra cinquantina di progetti sta per essere presentata: sono situazioni dove la rapidità e la precisione nella gestione delle pratiche è condizione essenziale per il raggiungimento degli obiettivi posti dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile entro il 12 settembre”.

Il nuovo portale quindi servirà a facilitare i processi di consegna della documentazione ma anche a dare risposte più celeri ai soggetti ausiliari e ai soggetti attuatori. Inoltre, come anticipato, sarà un vero e proprio archivio informatizzato di tutto quello che è stato fatto e sarà fatto in ambito
commissariale: questo permetterà anche una più rapida e accurata gestione della comunicazione con il Ministero per la rendicontazione delle pratiche gestite.

“Questa soluzione – ha continuato Riccardi – ci permetterà di accorciare i tempi di approvazione delle pratiche, anche perché abbiamo un duplice avversario: la scadenza di settembre e il fatto che le ferie agostane rendono difficile la formulazione delle offerte da parte delle ditte appaltatrici”.

In ogni caso Riccardi, ascoltati i tecnici della Protezione civile, si dichiara fiducioso che entro la fine di agosto saranno pronte la maggior parte delle gare. Questo permetterà alla Regione Friuli Venezia Giulia di presentarsi con tutte le carte in regola all’appuntamento della rimodulazione dei fondi previsto dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile a fine settembre.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*