Home -> Treviso -> Lutto nella politica opitergina, si spegne a 73 anni Luciano Freschi

Lutto nella politica opitergina, si spegne a 73 anni Luciano Freschi

Quest’oggi, dopo una lunga malattia, si è spento a 73 anni Luciano Freschi, figura storica della sinistra opitergina.
Luciano Freschi è stato testimone della vita amministrativa di Oderzo sin dalla fine degli anni 70 seduto tra i banchi di Cà Diedo.

La sua prima elezione risale al 1978, anno in cui ottenne la carica consigliare all’opposizione con l’allora Partito Comunista.
Ed ad ogni tornata elettorale risultava tra i candidati più votati.

Dipendente della Sole/Plastal, in passato era stato anche Vicepresidente del Consiglio Tributario opitergino sotto l’amministrazione Dalla Libera da cui si era dimesso nel 2011.

Una passione, quella della politica, che ha trasmesso anche al figlio Maurizio, che nel 2016 si è candidato a sindaco di Oderzo con il Partito Comunista dei lavoratori.

Il PD di Treviso lo ricorda così sui social: “Già amministratore di lungo corso nel comune di Oderzo, eletto per la prima volta consigliere comunale nel 1978, Luciano è stato per molti anni una figura centrale della sinistra opitergina, di cui è stato interprete appassionato e sempre attento, dai primi anni della sua militanza nel PCI fino alla sua esperienza nel PD”.

L’ultimo saluto a Luciano Freschi, venerdì alle 15, nel Duomo di Oderzo, mentre domani sera sarà recitato il Santo Rosario sempre nel Duomo.

Sono in molti che in queste ore si stanno stringendo attorno alla moglie Daniela, I figli Maurizio ed Enrico, la sorella Anna Maria e i fratelli Aldo e Alfredo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*