Home -> Venezia -> Lunedì parte il risanamento del ponte sul Brenta a Fossò
Il ponte oggetto di ristrutturazione

Lunedì parte il risanamento del ponte sul Brenta a Fossò

La Città metropolitana comunica che lunedì 13 luglio avranno inizio i lavori di risanamento e ripristino del ponte sul Brenta in località Sandon, nel Comune di Fossò.

Il ponte è stato oggetto, nel 2017, di una ispezione visiva primaria, dalla quale sono emerse delle criticità e pertanto è stato studiato un progetto per l’adeguamento normativo del ponte mediante l’esecuzione di una serie di interventi che andranno dalla demolizione della campata centrale del ponte e sua successiva ricostruzione alla realizzazione di una nuova soletta, in calcestruzzo strutturale alleggerito, realizzata all’estradosso dell’attuale soletta d’impalcato ed a questa connessa mediante opportuni connettori.

E’ prevista, inoltre, la realizzazione di sostegni strutturali in grado di evitare la perdita dell’appoggio delle travi in caso di sisma e altre lavorazioni che prevedono il risanamento dei calcestruzzi e delle selle Gerber, la sostituzione degli appoggi e l’installazione di nuovi giunti di dilatazione oltre che il rifacimento dell’impermeabilizzazione e della rete di scarico delle acque meteoriche realizzazione della nuova pavimentazione stradale e della segnaletica.

Oltre ai consueti interventi di consolidamento statico e risanamento conservativo del ponte, il Comune di Fossò ha chiesto la realizzazione di percorsi protetti per bici e pedoni sul ponte, posto che ad oggi è presente solo un marciapiede di servizio ai lati della strada.
Pertanto verrà effettuato un allargamento dei marciapiedi esistenti mediante la realizzazione di mensole in carpenteria metallica ancorate alle travi di bordo del ponte.

I lavori avranno una durata di circa 13 settimane per un importo complessivo 1.330.000 euro finanziati con fondi del Ministero Infrastrutture.
L’intervento prevede la chiusura totale del ponte dall’ultima settimana di luglio con inizio agosto per 7 settimane; la riapertura coinciderà con la settimana di riapertura delle scuole.

“La Città metropolitana avvia un’altra grande opera di risanamento di un ponte – spiega Saverio Centenaro, consigliere delegato metropolitano – Un lavoro importante, che riusciamo a far partire in chiusura di mandato e che conferma la priorità del Sindaco Luigi Brugnaro di voler rendere sicuri tutti i manufatti del territorio metropolitano, strutture che sono state monitorate su ampia scala e che, nei casi più urgenti, hanno previsto veloci progetti e interventi di risanamento. La scelta di chiudere la strada nel periodo estivo è dettata dalla necessità di creare meno disagi possibili alla viabilità, essendo il periodo previsto con il minor numero di veicoli transitando lungo la Sp 12”.

Nei giorni di chiusura totale i lavori saranno eseguiti sia di giorno che di notte e anche durante i festivi per ridurre i tempi e i disagi.
Il traffico verrà deviato lungo la S.P. 14 “Liettoli – Lova” , la S.P. 13 “ Antico Alveo del Brenta” e la S.P. 17 “Vigonovo-Prozzolo”.

Durante le altre fasi di lavoro il ponte sarà aperto al traffico e a seconda delle lavorazioni in atto sarà istituito a necessità un senso unico alternato per permettere l’avanzamento dei lavori.
Il cantiere si concluderà dopo 89 gg naturali e consecutivi, cioè circa i primi di ottobre 2020.
La gara è stata aggiudicata all’ A.T.I. costituita tra: I.C.S. S.r.l. di Limena (PD) / BRUSSI COSTRUZIONI S.r.l. di Nervesa della Battaglia (TV) / CARMETAL S.r.l. di S. Pietro di Feletto (TV).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*