Prendi nota

Luce e gas/Ora li vendono perfino le Poste

Poste Italiane entra nel settore luce e gas. Per ora lo fa con un’offerta dedicata ai dipendenti che, come anticipato dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante, rappresenta un primo passo in vista del debutto sul mercato, previsto in autunno.
Parte dunque la strategia energetica di Poste Italiane, che vuole diventare uno dei principali operatori nel settore con 1,5 milioni di clienti entro il 2025.

A fare il punto sulla nuova offerta luce e gas di Poste Italiane è stato Marco Siracusano, Amministratore Delegato di PostePay S.p.a.
“Siamo partiti con l’intenzione” – ha spiegato Siracusano “di dedicare la prima parte del lancio ai dipendenti e ai pensionati con una promozione per celebrare i 160 anni dell’Azienda”.
Il lancio dell’offerta sul mercato è prevista entro fine anno; in Veneto sono interessati circa 9.000 dipendenti.

“Porteremo un’offerta luce e gas unica tramite la rete dei 12.800 uffici postali e i canali digitali con un prezzo fisso per 24 mesi.
Nel solco dei valori di Poste Italiane, la nostra soluzione è prevedibile e trasparente nella misura in cui sarà possibile aderire alla rata fissa sapendo in anticipo quanto si pagherà ogni mese.

E poi è sostenibile, 100% green nella luce e 100% compensata in termini di emissioni di CO2 per il gas”.
Marco Siracusano ha precisato come l’ingresso di Poste Italiane nel mercato dell’energia sia parte di una strategia di crescita che vede sempre più l’Azienda come una Piattaforma al servizio dei cittadini e del sistema Paese.

“All’interno di un ufficio postale tutti gli italiani possono vedere soddisfatte le loro esigenze di risparmio, di investimento e di finanziamento, ma anche tutti i bisogni della casa, dalla telefonia, fissa e mobile, alla fibra e in futuro anche luce e gas”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button