Treviso

L’olimpionico Igor Cassina (e famiglia) in corsa alla Treviso Marathon 2022

A volte tornano. Anzi, tornano anche in gruppo.
È il caso di Igor Cassina, che torna (e questa volta si porta tutta la famiglia al completo) alla Treviso Marathon.
Ormai è decisamente un habitué, visto che trevigiano lo è diventato d’adozione (vive con Valentina e Riccardo a Silea).
E anche alla maratona trevigiana è ormai una presenza fissa.


Il ginnasta, oro olimpico alla sbarra ad Atene 2004, ha esordito infatti sulla 42,195 km proprio a Treviso nel 2017, terminando la sua fatica sotto le 4 ore. Ma sia prima che dopo ha partecipato tante volte all’evento podistico della Marca: prima in sella alle Hugbike con i bambini di Oltre il labirinto Onlus e il gruppo degli XI di Marca guidata da Marco Varisco, poi, nel 2019, ha indossato il pettorale nella Treviso Ten Miles, sfidando la sorella Mara.
Ma tutto il territorio trevigiano ha risposto unito al grande evento podistico in programma domenica 27 marzo.


Tanti i protagonisti che hanno scelto di contribuire, in modi differenti, alla manifestazione che si correrà tra Treviso, Silea, San Biagio di Callalta, Roncade, Casale sul Sile e Casier.
Igor Cassina tornerà a sfidare la sorella Mara nei 16 chilometri della Radio Company Ten Miles, i cognati Max (marito di Mara) e Daniele (fratello della compagna di Igor, Valentina) indosseranno invece il pettorale della 42,195 km. Ma in campo, partecipando alla Radio Wow Run! di 7 chilometri, scenderà anche il resto della famiglia, guidata da Valentina e dal figlio Riccardo e dai genitori di Igor, Carlo e Tiziana.


E in più ci saranno pure i genitori di Valentina a fare il tifo sul traguardo di Prato Fiera. Insomma, la Treviso Marathon 2022 sarà davvero una grande festa di famiglia. “Riparto dalla Radio Company Ten Miles per correre nel 2023 la mia terza maratona – commenta Cassina – è stata ancora una volta mia sorella Mara a coinvolgermi e così correremo di nuovo insieme questi 16 chilometri. Tra l’altro ora abito tra Silea e Roncade e la maratona di quest’anno passerà proprio vicinissimo a casa.
Anche se ho vissuto trent’anni in Brianza, ormai sono legato a filo doppio a Treviso, che è diventata la mia città.


È stato speciale correre la mia prima maratona proprio a Treviso.
Ho poi corso ad Atene, dove 15 anni prima avevo vinto l’oro olimpico. Il prossimo anno ho in progetto di correrne un’altra, ho voglia di riassaporare le tante emozioni che una maratona sa regalare.
Correre i 42 km è indubbiamente lo sforzo mentale e fisico più intenso che abbia mai fatto, ma alla fine la gratificazione è davvero grandissima.


Treviso sarà una tappa fondamentale per ripartire di slancio con la corsa che nell’ultimo periodo ho lasciato da parte per dedicarmi ad altro”.
Ma ci sono anche altri runner che hanno esordito nella distanza, proprio a Treviso.
E da allora sono rimasti legati a questo evento simbolo del podismo. Tra questi, Gian Luca Sacilotto, uno degli organizzatori della corsa benefica Run for children, che ogni anno si impegna per la Lilt – Giocare in Corsia e che ha scelto di dare il suo contributo alla Treviso Marathon, collaborando attivamente per la Radio Wow Run! .


“La Treviso Marathon è una manifestazione simbolo per noi podisti – dice Sacilotto – ricordo ancora la mia prima maratona, da Vittorio Veneto a Treviso, quella del 2006, la terza edizione.
La maratona è storia di vita, con la sofferenza quando si avvicina il traguardo, ma la forza di volontà per raggiungerlo.
Ho un forte legame affettivo con Treviso Marathon, e non solo io, siamo in tanti ad essere legati a questo evento.


Quest’anno scenderò in campo, dando una mano in particolare alla Radio Wow Run!, che insieme alla Radio Company Ten Miles, permetterà a tutti di vivere la maratona.
Siamo sul territorio, anche io sono un organizzatore con la Run for Children. Credo sia giusto darci una mano, collaborare, realizzare sinergie utili per il nostro territorio, tanto più per un evento che è colonna portante del podismo trevigiano”.


Proprio alla Radio Wow Run! parteciperà anche il 184° Battaglione Sostegno TLC Cansiglio di Treviso, da sempre presente alle manifestazioni promozionali del territorio.
Saranno una quindicina i militari e i civili del reparto trasmissioni – telecomunicazioni della Caserma De Dominicis di Treviso che si metteranno maglietta, pantaloncini e scarpe da ginnastica per partecipare alla corsa-camminata di 7 chilometri.


Ad unirli la passione per la corsa, per l’attività all’aria aperta e la volontà di dare un contributo agli eventi locali, sostenendoli anche concretamente con la propria presenza.
La Marca trevigiana è pronta a correre con la Treviso Marathon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button