Prendi nota

Libri sotto l’ombrellone/Nessuna pietà

Si chiama Andrea Pighin, è pordenonese e da una decina d’anni scrive libri: saggi per lo più, anche se oggi ha deciso di dare alle stampe un romanzo: Nessuna pietà.

Andrea ha scelto, per questo suo nuovo indirizzo, anche uno pseudonimo: Argyros Singh, forse più confacente a questa sua nuova avventura letteraria.
Nessuna pietà racconta la storia di 4 individui calati nella durezza di una società che ha dimenticato le fondamenta dell’Umanità per lasciare invece sempre più spazio al suo lato oscuro.
Un ragazzo, una ragazza, una donna ed un professore, tutti immersi in un mondo sulla soglia di un nuovo, devastante conflitto mondiale.

La loro storia è narrata da un testimone esterno.
Ecco qui sotto il suo incipit: «Il mondo era diventato diverso. Potrei dire che fosse peggiorato, ma rischierei molto con questa affermazione. Manterrò un profilo basso, dimesso; racconterò le cose per quello che sono state. In realtà, non credo che sarà semplice nascondere ogni emozione, ma era letteralmente da una vita che non sentivo raccontare storie come questa. Nel senso che da qu ando il mondo è cambiato nessuno ha più avuto tempo o coraggio di raccontare questi giorni e a poco a poco ci siamo convinti che la società sia sempre stata questa. E che in ogni secolo, persino in ogni millennio, l’essere umano non abbia fatto altro che aspirare al presente status. Il mondo è diventato nuovo – è certo – e questo è un racconto di alcuni suoi giorni».

Edito da Spring Edizioni, il libro è uscito lunedì scorso, in distribuzione da venerdì prossimo e comunque già prenotabile nelle librerie e negli store online (come Amazon: https://www.amazon.it/Nessuna-piet%C3%A0-Argyros-Singh/dp/8897033733?fbclid=IwAR09ZNFVz6fnAGNcuof62RyMK_OKU7fQ9f1oqMSeHWI8R9JPrUi77VFsEUw).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button