Home -> Prendi nota -> Lavoro: al via i 142 Navigator assegnati al Veneto
Incontralavoro a Caorle

Lavoro: al via i 142 Navigator assegnati al Veneto

Si è svolta stamattina a Mestre la prima tappa del processo di formazione attraverso il quale Veneto Lavoro, l’ente strumentale della Regione del Veneto per le politiche del lavoro cui spetta il compito di coordinare e gestire i 39 Centri per l’Impiego del Veneto, ha accolto i 142 navigator assegnati al Veneto e destinati ad affiancare gli operatori pubblici dei servizi per il lavoro nella gestione delle attività legate al Reddito di Cittadinanza.
Presente all’incontro l’assessore regionale al Lavoro e alla Formazione del Veneto Elena Donazzan, insieme al direttore dell’area Capitale Umano e cultura della Regione del Veneto Santo Romano, della direzione Lavoro Alessandro Agostinetti, al direttore di Veneto Lavoro Tiziano Barone e ai formatori di Anpal Servizi.
Il Piano, di durata triennale, è volto a garantire su tutto il territorio nazionale e a tutti i cittadini una serie di prestazioni di base nelle fasi di accoglienza, orientamento, formazione e avviamento al lavoro. Nello specifico, i navigator del Veneto si occuperanno di affiancare e supportare i Centri per l’impiego nelle diverse fasi previste dal Reddito di Cittadinanza e nella definzione del piano personalizzato, oltre che nella valorizzazione di tutte le opportunità offerte dai servizi nel territorio e nell’attività di raccordo con il sistema delle imprese e di rapporto con i Comuni per il Patto di inclusione.
“Molte sono le aspettative e altrettante le criticità per un sistema calato dall’alto e con selezioni che hanno portato ad una evidente eterogeneità dei soggetti navigator – ha poi continuato l’Assessore Donazzan.
Faremo molta formazione per provare ad allineare le competenze dei navigator.
Nelle prossime settimane i navigator continueranno a svolgere attività di formazione nelle diverse province del Veneto sugli strumenti di base per la presa in carico degli utenti dei CPI e per la gestione dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro.
A settembre si svolgerà la seconda fase del progetto formativo, che prevede attività di ‘training on the job’ e di affiancamento individuale all’interno dei Centri per l’impiego della regione, nonché il monitoraggio degli apprendimenti acquisiti.
I navigator opereranno presso la sede centrale di Veneto Lavoro o in un Centro per l’impiego del territorio regionale sulla base delle specifiche esigenze operative.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*