Pordenone

L’audizione di Rfi in Regione/Turchet chiede un potenziamento della linea Sacile – Gemona

“Auspico un potenziamento della tratta ferroviaria Sacile-Gemona, sia per il trasporto passeggeri sia per servire gli insediamenti industriali del territorio”.

Così, in una nota, il consigliere regionale Stefano Turchet (Lega), che durante le audizioni dei rappresentanti di Rete ferroviaria italiana (Rfi) svoltasi in IV Commissione ha sottolineato che “la Sacile-Gemona è una linea importante, che non va assolutamente abbandonata o depotenziata.

Importanti insediamenti industriali, fra cui la Roncadin di Meduno, potrebbero giovare di un più efficiente collegamento per velocizzare le loro operazioni di merci in entrata e in uscita”.

“La linea – prosegue Turchet – potrebbe essere ulteriormente valorizzata anche in chiave turistica con l’utilizzo di treni d’epoca.
Inoltre, se fosse resa più efficiente, anche tanti pendolari potrebbero sceglierla.
Se per elettrificare la linea si possono prevedere costi esorbitanti, potrebbe essere una soluzione quella di impiegare materiale rotabile adeguato al tipo di linea”.

In conclusione, il consigliere ha sottolineato che “sarebbe auspicabile che l’interporto di Pordenone fosse preso di più in considerazione, ovvero messo al centro dei piano di sviluppo di Rfi, per renderlo ancora più competitivo e attrattivo per chi ha attività commerciali e concorre allo sviluppo e alla ricchezza
del territorio pordenonese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button