Venezia

Ladro d’auto in fuga, sbaglia manovra e danneggia fiancate a vetture posteggiate

Si è ritrovato la macchina, regolarmente parcheggiata sotto casa in centro a Mestre, con la fiancata “rifatta” nottetempo da un “topo d’auto” a dir poco “maldestro” che, fuggendo con una vettura appena rubata, ne ha danneggiato diverse altre, il tutto immortalato dalle telecamere di video sorveglianza della zona. Eppure, il giovane mestrino, che si è rivolto a Studio3A per ottenere il risarcimento, per tremila euro di danni rischia di dover anche intentare una causa perché di mezzo, oggetto di furto e la compagnia assicurativa di quest’ultimo, Genertel, non intende rispondere.

I fatti risalgono alla notte del 10 ottobre 2021.
Come si desume dal verbale della polizia locale di Mestre che ha perfettamente ricostruito la rocambolesca serie di incidenti anche con l’ausilio del filmati di video sorveglianza acquisiti da parte di un ladro rimasto ignoto che ha sottratto in via Fogazzaro una Volkswagen Polo casa.

Nell’allontanarsi “in modo incerto e precario”, scrivono gli agenti, il malvivente ha urtato e danneggiato lungo la stessa via altre due vetture regolarmente posteggiate sugli stalli, una Peugeot 807 e una Toyota Yaris. Non contento, ha percorso un tratto di via Aleardi, ha imboccato contromano Strada dei Ronchi e ha centrato pure una terza macchina qui parcheggiata, una Mercedes, decidendo a quel punto di “mollare” l’auto rubata e già mezza sfasciata, allontanandosi a piedi.

Con in conto del carrozziere, il mestrino proprietario del Mercedes si è affidato a Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni, per quella che pareva una pratica tranquilla. Invece Genertel, compagnia assicurativa della Polo, ha denegato e continua a negare ogni responsabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button