Veneto

La “Z” disegnata sul ponte di Nicolajevka e su una casa ucraina nel vicentino: dura condanna di Zaia

“La comparsa, a Nikolajevka sul ponte costruito dagli Alpini dell’Ana e in una casa abitata da cittadini ucraini a Montecchio Maggiore, della Z diventata simbolo di guerra e aggressione, sono due episodi deplorevoli, espressione di violenza e odio, che tutta la comunità civile respinge con sdegno”.

Lo dichiara il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che si dice “sconcertato dal clima di violenza che si va diffondendo, non solo attraverso la guerra, ma anche con la comparsa di simboli tristi e inequivocabili”.

“Esprimo vicinanza e solidarietà ai cittadini ucraini di Montecchio – prosegue Zaia – e sdegno per lo sfregio vergato a infangare la memoria e il presente degli Alpini, proprio nel giorno in cui il Senato Italiano ha votato pressochè all’unanimità la creazione della Giornata Nazionale della Memoria degli Alpini. Quelle Z – conclude Zaia – sono semplicemente un simbolo d’inciviltà, un inno alla guerra che respingiamo con tutta la nostra forza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button