Venezia

La veneta I-Tech Medical Division contribuisce a garantire la sicurezza al Festival Di Sanremo

400 test rapidi antigenici forniti a Casa Sanremo: 96% di sensibilità e 100% di specificità per i tamponi che verranno utilizzati giornalmente all’Hospitality del Festival di Sanremo.

Sanremo – Si accendono all’insegna della sicurezza le luci sul palco di Casa Sanremo, luogo di incontro per tutti gli artisti, i giornalisti e gli addetti ai lavori presenti al festival, impegnati all’evento principe della musica leggera italiana, anche grazie ai test antigenici rapidi forniti dalla veneta I-Tech Medical Division, uno dei principali attori del settore medicale in Italia.

La celebre kermesse della musica italiana, giunta alla sua 72° edizione, quest’anno ritorna ad accogliere il pubblico in presenza. Tanti gli artisti in gara al Festival ma molte di più le maestranze attirate nella cittadina ligure, tutto nel massimo rispetto della sicurezza.
A dare una mano all’Hospitality del Festival, anche l’azienda di Martellago, in provincia di Venezia, che ha fornito 400 test rapidi antigenici altamente efficaci: individuano anche la variante Omicron.

La sensibilità dei tamponi, ovvero la capacità di identificare correttamente i pazienti che hanno la malattia, per questi prodotti medicali si attesta intorno al 96%.
Uno dei dati tra i più alti per quanto riguarda i test rapidi, soprattutto nel campo di quelli fai-da-te.
La specificità dei test, ovvero la loro capacità di individuare pazienti che NON hanno la malattia, è invece del 100%, non ci sarà quindi pericolo di falsi positivi tra gli ospiti di Casa Sanremo.
La tecnologia di test forniti permette l’individuazione non solo della proteina S (Spike) ma anche di un’altra proteina strutturale ovvero la N, sono così in grado di evidenziare anche la positività alla variante Omicron.

“Siamo molto lieti di poter dare il nostro contributo all’interno di un contesto come quello di Casa Sanremo. Per noi significa supportare due settori, quello della musica e della cultura che, dopo lo stallo dovuto alla Pandemia, meritano slancio e nuove opportunità” commenta Massimo Marcon, Presidente di I-Tech Medical Division.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button