Venezia

La scomparsa di Federico Lugato: ultimo segnale dalla zona più impervia. La moglie lancia raccolta fondi per le ricerche

Elaborati i dati del telefono di Federico Lugato di Trivignano (Venezia) che abita a Milano, l’ultimo segnale dall’area più impervia della zona di Pralongo.
Ricerche in corso con oltre cento persone, in prefettura a Belluno si sta discutendo se e come continuare.

Nel frattempo la moglie non si ferma.
E’ partita la raccolta fondi per le ricerche di Federico.

Il 39enne è uscito giovedì 26 agosto 2021 alle 9 per un’escursione a Pralongo (Val di Zoldo, Belluno).
Non ha fatto ritorno per pranzo, come aveva promesso alla moglie, Elena Panciera.

È stata proprio lei a lanciare questa raccolta.
Si trova sulla piattaforma Facebook e chiunque può contribuire a questo link:

https://www.facebook.com/donate/541017057113470/?fundraiser_source=external_url

«Sono stati raccolti 1.524 euro in 1 ora.
Federico e io stiamo ricevendo tanto affetto, da amicizie e anche da persone che hanno preso a cuore la nostra storia.
Grazie – spiega Elena – rendiconterò tutto con trasparenza».

L’obiettivo è sostenere pasti e pernottamenti in Val di Zoldo di persone che vogliono aiutare nelle ricerche: «Ci mettono già le gambe, gli occhi, la voce, il cuore» spiega la moglie. I fondi serviranno anche a finanziare eventuali consulenti tecnici, informatici, unità cinofile a supporto di quelle già presenti.

«I fondi in eccesso verranno donati al Soccorso Alpino, i cui volontari si stanno prodigando nelle ricerche» conclude la Panciera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button