Home -> Treviso -> La protesta dei lavoratori della Sanità privata/Domani manifestazione sindacale anche all’Oras di Motta di Livenza

La protesta dei lavoratori della Sanità privata/Domani manifestazione sindacale anche all’Oras di Motta di Livenza

Le Organizzazioni Sindacali FP CGIL, CISL FP e UIL FPL e i dipendenti dell’O.R.A.S. (Ospedale riabilitativo di Alta Specializzazione di Motta di Livenza) denunciano la grave inadempienza delle associazioni datoriali Aris e Aiop, che dopo aver firmato la preintesa, non hanno proseguito con la sottoscrizione del contratto collettivo nazionale della sanità privata.

Per questo, domani, mercoledì 16 settembre, in concomitanza con lo sciopero nazionale dei lavoratori del comparto della sanità privata che nella Marca coinvolgerà 1.500 dipendenti, i lavoratori dell’O.R.A.S. manifesteranno in presidio presso l’Area Piscine della struttura dalle ore 10.30 alle ore 13.00 al fine di sensibilizzare l’utenza su questa grave discriminazione perpetuata per ben 14 anni.

Al centro della mobilitazione e dello sciopero del 16 settembre, fanno sapere Marta Casarin (FP CGIL), Fabio Zuglian (CISL FP) e Roberto Meneghello (UIL FPL), “la mancata sottoscrizione definitiva, da parte delle controparti, ovvero Aiop (Associazione Italiana Ospedalità Privata) e Aris (Associazione Religiosa Istituti Socio-Sanitari), della preintesa raggiunta il 10 giugno scorso sul rinnovo del contratto.

Dopo 3 anni di trattative e 14 anni di assenza di rinnovo contrattuale, si era giunti alla sottoscrizione di un testo di contratto collettivo nazionale condiviso dalle delegazioni trattanti, datoriali e sindacali.

Smentendo loro stesse, Aris e Aiop hanno successivamente sostenuto non esserci le condizioni sufficienti per sottoscrivere in via definitiva il contratto, venendo meno agli impegni sottoscritti e ponendo i lavoratori in una condizione di incertezza e privazione di riconoscimenti economici”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*