Home -> Curiosità -> La Pizzolato di Villorba tra le 30 cantine più belle d’Italia
L'interno

La Pizzolato di Villorba tra le 30 cantine più belle d’Italia

“Le nuove ‘cattedrali del vino’, firmate dai grandi nomi dell’architettura internazionale, sono vere e proprie attrazioni turistiche dove convergono estetica e design, tecnologia e funzionalità”.

Inizia così l’articolo di Costanza Ruggeri per SkyTG 24 che decreta le 30 più belle cantine di design d’Italia tra vino e architettura.
In questa prestigiosa classifica è stata inserita anche la Cantina Pizzolato di Villorba in provincia di Treviso, un luogo dove mondo del vino e design si uniscono in una visione moderna e sostenibile.

Dal 17 ottobre la cantina sarà aperta al pubblico anche il sabato e la domenica mattina, per poter dare la possibilità agli amanti del buon vino di prenotare una visita in cantina e una degustazione guidata in questa location così speciale nel pieno rispetto della più recente normativa anti Covid.

Cantina Pizzolato, situata in un’area strategica tra il Piave e le Dolomiti, nella via del Prosecco DOC a Treviso, nasce nel 1985 con alle spalle l’esperienza di cinque generazioni di famiglie che scelsero di vivere in armonia con l’ambiente attraverso un lungo percorso dedicato alla produzione biologica, certificata dal 1991.
Oggi la cantina di Settimo Pizzolato viene considerata una delle aziende leader nella produzione e esportazione di vino biologico.

La cantina è figlia di un progetto firmato MADE associati, studio degli architetti trevigiani Michela De Poli e Adriano Marangon che è stato inserito all’interno dell’Arcipelago Italia durante la Biennale di Architettura di Venezia 2018 come “progetto nato rispettando il corredo paesaggistico che la circondava secondo filosofie che fanno assumere all’architettura quei criteri di responsabilità sociale”.

“Il progetto della nostra cantina – racconta Settimo Pizzolato, titolare dell’azienda – rappresenta per noi una scelta radicale che ha avuto e ha l’obiettivo di coinvolgere nel tempo ogni aspetto del processo produttivo: dall’utilizzo di energia pulita, auto prodotta grazie ad un impianto fotovoltaico posto sul tetto della cantina, con i suoi 570 pannelli solari installati nel 2017, alla riduzione degli sprechi tramite impianti di ultima generazione come il depuratore biologico e a basso consumo energetico.

La nostra è una cantina sempre in movimento, che si trasforma in un grande luogo di condivisione e di emozioni, attraverso serate, eventi ed attività rivolte a tutti.
È per questo che da questo sabato Cantina Pizzolato aprirà le sue porte anche i sabati e le domeniche per dare modo a tutti di scoprire i nostri vini e la nostra cantina”.

A partire da sabato 17 ottobre gli amanti del buon vino avranno quindi modo di poterla visitare anche durante il weekend, prenotando una visita e/o una degustazione guidata e di entrare anche nel punto vendita di vini bio e vegan, in questa location davvero unica.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*