Veneto

La morte del 20enne centauro finito contro un trattore/Indagato per omicidio stradale il 56enne alla guida del mezzo agricolo

La Procura di Padova ha prontamente riscontrato l’accorato appello del papà a fare piena luce sul tragico incidente costato la vita, a soli vent’anni, a Ioan Emanuel Sebi, il giovane di origine rumena ma residente da anni con la famiglia nel padovano, prima ad Albignasego e da ultimo a Maserà, vittima dell’ennesimo dramma della strada.
Quello consumatosi martedì 22 settembre scorso, alle 17.15, sulla Conselvana, a Cagnola di Cartura: il ragazzo, che aveva appena trovato impiego presso una vetreria di San Pietro Viminario, stava tornando a casa dal lavoro, in sella alla sua Yamaha Mt-07.


Procedeva per la sua strada lungo la Provinciale in direzione Conselve, quando è finito contro il rimorchio carico di uva trainato da un trattore agricolo che si era immesso sulla Conselvana da via Argine Sinistro Beccara, tagliandogli la strada. Un urto tremendo che non gli ha lasciato scampo.
Il Pubblico Ministero della Procura patavina dott.ssa Cristina Gava ha subito aperto un procedimento penale per il reato di omicidio stradale iscrivendo nel registro degli indagati il conducente del trattore, un Fiat 406, C. B., 56 anni, anche lui di Maserà, e ha disposto un doppio accertamento tecnico non ripetibile: l’esame autoptico per stabilire le esatte cause della morte del giovane e, soprattutto, una perizia cinematica per ricostruire la dinamica, le cause e le responsabilità del sinistro.

Entrambi gli incarichi saranno conferiti domani, giovedì 30 settembre, alle 12 e alle 13, presso gli uffici giudiziari di via Tommaseo, rispettivamente al medico legale dott.ssa Sindi Visentin e all’ing. Giovanni Sturniolo.
Alle operazioni peritali parteciperanno anche, rispettivamente, il medico legale dott.ssa Alessandra Rossi e l’ing. Pierluigi Zamuner come consulenti di parte messi a disposizione da Studio3A-Valore S.p.A., società a cui i familiari di Ioan Emanuel si sono affidati per essere assistiti, attraverso la consulente legale Alessia Paccagnella.
Una volta ultimate le operazioni peritali, l’autorità giudiziaria darà il nulla osta e i congiunti del ventenne potranno fissare la data dei funerali, che saranno celebrati nella chiesa di Maserà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button