Treviso

La “Mezza di Treviso” dona saturimetri al Cà Foncello

Treviso – La Mezza di Treviso corre al fianco dell’Ospedale Ca’ Foncello.
Mentre regna ancora l’incertezza sul protocollo per la ripresa delle corse su strada, gli organizzatori della mezza maratona dell’11 ottobre hanno voluto dare un piccolo contributo di solidarietà, come segno di vicinanza a chi è stato ed è ancora in prima linea nella lotta al Covid-19.

Salvatore Bettiol ha consegnato nei giorni scorsi, da parte di tutto lo staff organizzativo della Mezza di Treviso e della “5 alle 5”, una fornitura di saturimetri al reparto di Pneumologia dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Si tratta di piccoli strumenti che misurano la quantità di ossigeno nel sangue, rivelatisi di estrema utilità nei pazienti affetti da Coronavirus.

Continua dunque, anche in questa fase di emergenza sanitaria, la collaborazione della Mezza di Treviso con l’Unità Operativa di Pneumologia, diretta dalla dottoressa Micaela Romagnoli.

Lo scorso anno, infatti, partecipando all’ormai famosa corsa all’alba “5 alle 5”, i medici del Reparto avevano voluto mandare un concreto messaggio sull’importanza per la salute di un corretto stile di vita e dell’esercizio fisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button