Venezia

La Giornata della Memoria/Pietre d’inciampo anche a Mestre

Sono numerose le iniziative programmate in occasione della Giornata della Memoria.

A Venezia, giovedì 27 e venerdì 28 gennaio si svolgeranno le cerimonie di posa di 30 nuove Pietre d’Inciampo, in memoria delle cittadine e dei cittadini veneziani deportati nei campi di sterminio nazisti.
Si inizierà domani, giovedì 27, dalle ore 9 con la deposizione della prima pietra in Campo Santa Maria del Giglio (San Marco 2494) in memoria di Fanny Finzi.

A seguire la posa delle Pietre dedicate a: Anna Jona, Angelina Vivante, Achille Perlmutter, Bruno Perlmutter, Gilmo Perlmutter, Ida Aboaf, Adelaide Scaramella Messulam, Anna Scaramella Messulam, Rosetta Scaramella Messulam, Angelo Grassini, Mirna Grassini, Raffaele Grassini, Lina Nacamulli, Anna Forti, Anselmo Giuseppe Forti, Giuditta Forti, Regina Finzi, Davide De Leon, Elena Nacamulli, Mara Nacamulli, Abramo Melli, Ada Melli, Amalia Melli, Enrichetta Melli, Oscar Carli, Benedetta Dina Polacco, Salvatore Vivante, Adolfo Nunes-Vais.

Per la prima volta quest’anno sarà coinvolta anche la terraferma con la posa a Mestre della prima pietra d’inciampo, in ricordo di Vittorio Bassi.
La cerimonia è in programma venerdì 28 gennaio alle ore 11 in via del Rigo 2.
All’appuntamento interverranno rappresentanti del Comune di Venezia, del Centro Tedesco di Studi Veneziani, della Comunità Ebraica di Venezia, dell’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea e del Consiglio d’Europa Sede Italiana-Venezia.

Giornata della Memoria anche a Treviso, dove la Provincia commemora la Shoah con una diretta streaming e un focus sul Sant’Artemio insieme a Istresco.
La diretta verrà trasmessa sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della Provincia giovedì 27 gennaio dalle 11.
L’evento si aprirà con gli interventi del presidente della Provincia di Treviso Stefano Marcon, del Prefetto di Treviso Angelo Sidoti, e della dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Barbara Sardella.
Quest’anno la Provincia approfondirà le storie delle trevigiane e dei trevigiani deportati con un focus della dott.ssa Francesca Meneghetti dell’Istresco, con particolare riferimento a degli episodi avvenuti proprio al Sant’Artemio, e un documento video toccante, realizzato dalle studentesse e dagli studenti del Liceo Canova di Treviso nel 2011, sempre in collaborazione con Istresco.
La diretta sarà visibile al link https://youtu.be/Wh6Dopoy0cU e in streaming sulla pagina Facebook @provinciatreviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button