Venezia

La crisi Piarottolegno/L’azienda vuole chiudere

Santa Maria di Sala – Ieri martedì si è svolto il terzo incontro in videoconferenza tra Direzione Regionale del Lavoro, i vertici di Piarottolegno Spa, i sindacati e le Rsu aziendali.

Piarottolegno ha comunicato che, concluse alcune commesse tra un paio di settimane , la volontà della proprietà è quella di cessare l’attività e presentare un concordato liquidatorio.
Unico spiraglio per le maestranze, verificare la possibilità di utilizzare gli ammortizzatori sociali previsti.

Filca Cisl, Fillea Cgil e la Rsu hanno esternato la loro contrarietà alla decisione dell’Azienda che in più occasioni aveva precedentemente dichiarato di voler mantenere la produzione nel sito di Santa Maria di Sala.
L’ultima volta, solo il 5 giugno scorso.

La Piarottolegno ha una sua fabbrica anche in Polonia e secondo i sindacati è là che finiscono ordini e clienti.
Insomma, una delocalizzazione.
Senza tener conto, segnala una nota sindacale, delle conseguenze che ricadranno sui 90 dipendenti che da decenni hanno dato il loro importante contributo a far diventare Piarottolegno Spa un marchio noto in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button