Veneto

La banda interetnica/Sequestrati 12 kg di droga e 56 mila euro in contanti

Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza di Villafranca di Verona, al termine di un’indagine coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Verona, Dott. Carlo Boranga, ha tratto in arresto due persone e denunciato a piede libero altri tre soggetti, per spaccio e traffico di sostanze stupefacenti, sequestrando oltre 12 kg di hashish e marijuana e 56 mila euro in contanti, ritenuti frutto dello spaccio.

Gruppo interetnico, quello individuato dai finanzieri e composto da cinque soggetti di varie nazionalità (italiana, albanese e macedone) ritenuti attivi, a vario titolo, nello “spaccio” nel territorio del Comune di Peschiera del Garda.
L’indagine aveva preso avvio nei mesi scorsi, dopo che i finanzieri si erano accoreti di uno strano via vai nella zona di Peschiera del Garda, in un’area periferica e priva di insediamenti lavorativi.

Controllando alcuni dei numerosi frequentatori della zona, sono spuntati modici quantitativi di sostanza stupefacente, dichiaratamente per
uso personale.
Da li ad individuare il punto di approvvigionamento, il passo è stato breve: i finanzieri l’hanno individuato in un’abitazione in uso a soggetti con specifici precedenti di polizia.
La perquisizione ha poi confermato le ipotesi investigative: nella casa e nel bagagliaio dell’auto utilizzata da uno degli indagati sono spuntati oltre 12 kg di droga (prevalentemente hashish) pronta per essere immessa sul mercato e pure 56 mila euro in contanti.


Due 25enni macedoni, ritenuti i “gestori” dell’attività sono stati arrestati e associati alla casa circondariale di Montorio Veronese a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Le perquisizioni sono poi state estese anche alle abitazioni di altri tre soggetti, poi denunciati a piede libero.
Anche qui l’infallibile fiuto dei cani “Efrem” e “Zack” ha consentito di rinvenire ulteriori quantitativi di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button