Venezia

Jesolo/Zoggia chiede confronto con opposizione sul post virus

Il primo cittadino propone l’avvio di una fase di confronto e discussione tra maggioranza e minoranza sulle scelte strategiche che riguarderanno il futuro della città, profondamente segnata dall’emergenza COVID-19. Una proposta che non mette in discussione l’attuale assetto politico della maggioranza ma che chiama in causa il senso di responsabilità istituzionale per il Bene comune di Jesolo.

Qui di seguito il pensiero del sindaco:
“Jesolo sta affrontando una delle sfide più difficili della sua storia recente.
L’emergenza sanitaria causata dal nuovo coronavirus ha scosso e rimesso in discussione la economia e la stessa comunità jesolana.
Per quanto la speranza sia diversa, è sensato aspettarsi che le turbolenze provocate dal virus continueranno a riverberarsi per diverso tempo.

Dobbiamo prepararci perciò a navigare in acque agitate.
Le sfide che abbiamo già affrontato e quelle che ci aspettano trovano una amministrazione e una maggioranza che tiene salde le mani sul timone, forte anche dell’esperienza maturata affrontando e governando con grande senso di responsabilità le conseguenze della profonda crisi economica del 2008-2012.

Siamo consapevoli che il tempo eccezionale che stiamo vivendo e le decisioni strategiche per il futuro di Jesolo che dovranno essere assunte avranno riflessi anche sulle amministrazioni che verranno.
Questo scenario e il nostro senso di responsabilità ci hanno portato a ritenere più che mai opportuno coinvolgere nella discussione delle scelte importanti per Jesolo anche le forze politiche di minoranza, che rappresentano la voce di una parte della cittadinanza.

Non si tratta in alcun modo né di un cambio, né di un allargamento della maggioranza, che questa è e questa porterà a termine il mandato che è stato affidato dagli elettori. Si tratta, come spiegato in modo efficace dal vicesindaco in un’intervista alla stampa locale di questi giorni, di un’apertura al dialogo e al confronto perché ciascuna delle forze politiche che rappresentano la città, nel rispetto dei propri ruoli, possa dare il loro contributo e la condivisione delle strategie per permettere a Jesolo di uscire da questa emergenza forte e unita.

È una proposta quindi che chiama in causa il senso di responsabilità istituzionale di chi siede tra i banchi del Consiglio comunale per il perseguimento di un Bene comune che si rivolge e guarda in faccia ogni singolo cittadino jesolano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button