Venezia

Jesolo/Sospeso cantiere edile irregolare in via Leopardi: troppi “in nero”

Prima hanno cinturato l’area, quella di Via G. Leopardi a Jesolo, poi hanno controllato tutto, nei cantieri edili attualmente attivi in quella zona, dove l’espansione edilizia è ancora piuttosto evidente.
Il risultato è stato, per uno di quei cantieri, la chiusura.

E’ successo ieri mattina, all’opera una task force composta da agenti del Commissariato di Jesolo, del Reparto Prevenzione Crimine di Padova, della Polizia Locale jesolana d dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Venezia.
Ne è scaturita una verifica a 360° iniziata intorno alle 9.30 e che ha portato ad identificare una trentina di persone nei cantieri e nei pressi degli stessi.

Dalle verifiche svolte dall’Ispettorato del Lavoro sono emersi quattro operai irregolari (tre italiani e uno straniero) sugli otto impiegati da una ditta edile campana che operava in subappalto.
I quattro non erano stati assunti con un regolare contratto di lavoro e dato che rappresentavano il 50% della manodopera impiegata, la loro scoperta ha portato all’immediata sospensione dell’attività del cantiere (seguirà sanzione amministrativa).

Sempre nell’ambito delle verifiche di ieri, sono state anche riscontrate delle possibili irregolarità nella realizzazione degli immobili e nella predisposizione delle misure in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.
Violazioni che saranno oggetto di accertamenti tecnici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button