Venezia

Jesolo/Riunione dei gestori delle discoteche, pronti a ripartire: le richieste

“Noi siamo pronti a ricominciare, nel rispetto delle regole e della sicurezza, che sono la priorità”.
Così il presidente di Fipe-Silb Confcommercio (la realtà che tutela gli imprenditori del “mondo della notte”), Franco Polato, ha sintetizzato l’esito dell’incontro con tutti i colleghi di Jesolo.

“Ho organizzato questo incontro – ha spiegato – per iniziare a capire come potrà essere la prossima stagione, per vedere anche quanti erano disposti ad aprire e quali proposte avanzare agli enti competenti”.
E la prima risposta è stata confortante.

“All’incontro c’erano praticamente tutti e ognuno di loro ha espresso la volontà di ripartire, naturalmente nel rispetto delle regole per garantire la sicurezza sanitaria per i nostri ospiti, così come per i nostri collaboratori e per noi stessi.

L’auspicio è che ci siano quanto prima regole certe e la volontà, da parte delle istituzioni, di creare le condizioni per permetterci di riaprire.
Siamo tra le categorie più penalizzate da questa emergenza sanitaria e dalle conseguenti restrizioni: si lavori per farci ritornare a lavorare”.
Ed a proposito di istituzioni, il Silb avanzerà alcune proposte agli enti competenti.

La prima riguarda proprio l’emergenza sanitaria.
“Chiediamo che anche gli operatori del divertimento della notte ed i loro collaboratori vengano inseriti nel piano di vaccinazione”.
Questione Tari.
“Al termine della scorsa estate alcuni nostri colleghi, pur avendo aperto solo per pochi giorni, hanno ricevuto delle bollette monster sulla raccolta rifiuti, la Tari.

Chiediamo al Comune che ci venga incontro, prevedendo dei contributi che possano abbattere questi costi, per quanti apriranno solo per poco”.
Regolamento acustico.
“Con tutto rispetto per i bar, le discoteche non possono essere paragonate a quei locali in fatto di acustica: chiediamo, dunque, una modifica del regolamento, che preveda (per i controlli) l’utilizzo dell’apposita strumentazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button