Venezia

Jesolo perde anche il Christmas Village e al Comune costa quasi 95 mila euro

Colpa del Covid, ma sarà un Natale sottotono, quello jesolano, almeno per come eravamo stati abituati negli ultimi anni.
Oltre a Sand nativity, il presepe di sabbia, ora alza bandiera bianca anche lo Jesolo Christmas Village e il Paese di Cioccolato.

Le restrizioni imposte per il contenimento della Pandemia hanno costretto Xmas Eventi, la società che gestisce entrambi gli appuntamenti, a rinunciare.
Un brutto colpo anche sul piano economico, dato che finora sono già stati spesi quasi 200 mila euro per le due manifestazioni.

Società organizzatrice e Comune ne hanno parlato in un incontro avvenuto stamani.
Al termine, l’Amministrazione ha reso noto di aver previsto un ristoro per gli organizzatori di circa 95 mila euro, a fronte delle spese finora sostenute.

Il contratto, stipulato lo scorso anno tra le due parti, prevede che per ogni edizione dello Jesolo Christmas Village e del Paese di Cioccolato i costi siano ripartiti per il 51% a carico del privato e per il 49% del Comune. A seguito dell’emergenza COVID-19 l’accordo è stato rimodulato, a tutela dell’ente, in caso di impossibilità di realizzazione delle manifestazioni.
La società ha fornito la puntuale rendicontazione e indicazione delle spese finora sostenute, così da assicurare la corresponsione di quanto dovuto senza oneri aggiuntivi.

Nell’incontro avvenuto oggi sono state analizzate le spese sostenute in questi mesi dalla società, aggiudicataria di un bando triennale per il villaggio di Natale, sul fronte del marketing, della promozione dell’evento e altre attività propedeutiche alla realizzazione dell’evento 2020 per circa 195 mila euro.
Il Comune ristorerà quindi il 49% del totale, come previsto dal bando di gara.

“In questi giorni più di qualche esponente della minoranza ha posto l’attenzione sul tema di Jesolo Christmas Village e del Paese di Cioccolato e dei costi a carico del Comune, esprimendo preoccupazioni.
Ci tengo a tranquillizzare minoranze e cittadini su questo, precisando che l’amministrazione sta agendo sulla base di specifici accordi, sia del contratto stipulato lo scorso anno, che delle integrazioni volute a tutela dell’ente stesso e quindi delle risorse pubbliche – commenta l’assessore al Commercio e Attività Produttive, Alessandro Perazzolo.

Come avvenuto per il presepe di sabbia, abbiamo tenuto aperta la possibilità di realizzare il villaggio di Natale finché è stato possibile ma, ora che siamo stati costretti ad annullarlo non possiamo ignorare le spese finora sostenute e che dobbiamo onorare con correttezza.
E’ bene sottolineare che per questo evento ci sono attività che partono molti mesi prima dell’apertura e così è avvenuto anche quest’anno.
Ad agosto non potevamo sapere che l’iniziativa non sarebbe stata possibile ed è doveroso fare la nostra parte”.

“La società, fin dal mese di Luglio, nel confronto franco, partecipato ed operativo con l’Amministrazione Comunale e dopo aver condiviso l’opportunità a procedere nello sviluppo del progetto 2020/2021, ha messo in moto la macchina organizzativa.

Una edizione con tante novità per dare corso a quanto immaginato con l’Amministrazione Comunale e con l’Assessore Alessandro Perazzolo nello sviluppo triennale.
Un Natale sempre più bello e ricco per Jesolo con accorgimenti per il distanziamento, misure ed informazioni utili per la tutela della salute – spiegano gli organizzatori di Xmas Eventi.

Consci anche dei rischi d’impresa dei nostri espositori, ed in controtendenza rispetto a qualsiasi altra organizzazione che si occupi di eventi, fin dal mese di Agosto abbiamo definito dei contratti (pubblici, visibili e scaricabili dal nostro sito) che tutelassero i loro pagamenti anticipati.

Come cita il contratto sottoscritto con gli espositori e nel riquadro disposizioni COVID-19 ci siamo impegnati a ritornare le somme entro il 31 dicembre nel caso l’evento fosse cancellato prima della data di inizio.
Così sarà.

Nel confronto con l’Amministrazione abbiamo analizzato i costi sostenuti fino alla fine di ottobre condividendo tutte le criticità e concordando in maniera trasparente e collaborativa i carichi delle responsabilità reciproche. Pronti per una ripartenza con Jesolo in Love ed un magnifico Natale 2021”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button