Venezia

Jesolo/Nella notte il primo ricovero nella terapia intensiva del covid hospital

“Questa notte è stato ricoverato il primo paziente nella terapia intensiva del covid-hospital di Jesolo, da questa notte il reparto è dunque attivo con i primi 4 posti letto che si aggiungono ai posti letto disponibili nelle due sezioni di malattie infettive dove sono ricoverate 30 persone”. Lo ha annunciato il direttore sanitario Maria Grazia Carraro nel punto stampa di questa mattina, svoltosi nella sede centrale dell’Ulss4.

“Ovviamente l’attivazione di altri posti letto, sia di terapia intensiva e sia di malattie infettive – ha continuato la dottoressa Carraro – così come l’attività programmata negli altri ospedali di questa Ulss, oggi invariata, potrà essere rimodulata sulla base della evoluzione epidemiologica, dei contagi e dei pazienti sintomatici che necessitano di ricovero”.


Sono ancora lontani i tempi del lockdown in cui il covid hospital di Jesolo era interamente ed esclusivamente dedicato ad accogliere e a curare i contagiati, tuttavia l’organizzazione dell’Ulss4 è pronta ad accogliere nelle proprie strutture ogni eventuale nuovo picco di contagiati.


L’Azienda sanitaria ha inoltre concordato con la Casa di Cura Rizzola la messa a disposizione 20 posti letto di malattie infettive; restano altresì attivi una serie di posti letto alla Casa di Riposo Stella Marina di Jesolo dove sono presenti alcuni pazienti dimessi dal Covid hospital di Jesolo ma che necessitano ancora di assistenza prima del rientro al domicilio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button