Venezia

Jesolo/Il centro estivo comunale può offrire 130 posti: verranno assegnati per sorteggio

Torna il Centro Estivo Comunale “Giocolonia”, rivolto alle famiglie di Jesolo impegnate nella stagione.
Il servizio sarà attivo dal 12 luglio al 4 settembre, tutti i giorni, domeniche e Ferragosto esclusi, per i bambini di Jesolo, dai 3 anni fino al termine della scuola primaria.
È avviata e resterà aperta fino alle ore 13.00 di lunedì 14 giugno, la procedura per presentare la richiesta di partecipazione al sorteggio per i 130 posti disponibili al Centro Estivo Comunale.
La richiesta può essere inoltrata esclusivamente via web dalle ore 9.30 del 9 giugno alle ore 13.00 del 14 giugno, tramite il portale www.comune.jesolo.ve.it/istanze-on-line.


La richiesta deve essere compilata da uno dei genitori o dal tutore.
Il sorteggio dei bambini che desiderano partecipare al Centro Estivo “Giocolonia” sarà effettuato giovedì 17 giugno alle ore 10.30.
“Come amministrazione comunale – commenta l’assessore alle Politiche Sociali, Roberto Rugolotto – ci siamo impegnati ad assicurare il funzionamento del Centro Estivo “Giocolonia”, affrontando soluzioni organizzative che permettano di rispettare i criteri di sicurezza sanitaria.


Il nostro obiettivo è garantire alle famiglie il supporto necessario per poter ripartire, per riprendere e svolgere le proprie attività con serenità, dopo mesi nei quali hanno fronteggiato un’emergenza che non ha precedenti.
Inoltre vogliamo assicurare anche ai ragazzi, ai quali è in parte mancato il sostegno educativo garantito dalla scuola, dalle reti educative e dai servizi socioassistenziali, la possibilità di stare insieme ai propri coetanei”.
Anche quest’anno per garantire i principi di sicurezza e prevenzione si è deciso di utilizzare gli spazi della scuola primaria Marco Polo come sede principale del centro estivo, con sede secondaria presso la “Giocolonia” di via Levantina presso la quale i gruppi di bambini si alterneranno secondo un preciso calendario per le attività di gioco sulla sabbia.
Questo nel rispetto delle “Linee guida per la gestione in sicurezza di attività educative non formali e informali, e ricreative volte al benessere dei minori durante l’emergenza COVID-19”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button