Venezia

Jesolo/Divieto di uscire: tre denunciati dalla Polizia locale

Niente da fare: il semplice concetto “Io resto a casa” non sembra entrare nelle teste di alcuni.
Tanto che gli uomini della Polizia Locale jesolana hanno denunciato tre persone trovate fuori casa senza valido motivo.

Il primo episodio racconta di una doppia denuncia: un trevigiano poco più che ventenne è stato infatti pizzicato anche con 60 grammi di “maria” nascosti nelle mutande.

E’ successo lunedì sera intorno alle 20.30 in Piazza Brescia.
Agli agenti che ne hanno fermato l’auto, il giovane ha timidamente affermato che stava andando da una parente a recuperare la consolle dei videogiochi.
Stare a casa annoia.

Il cane Baskoo ha poi fiutato lo stupefacente che il giovane ha confessato di aver acquistato proprio a Jesolo.

Sempre nella giornata di lunedì, la Polizia Locale ha denunciato altri due trevigiani.
Se ne andavano a spasso per la cittadina con l’intento di fare acquisti.

Il sindaco di Jesolo commenta amareggiato che “ci sono ancora persone che stanno prendendo sotto gamba le disposizioni stabilite dal Governo sugli spostamenti.
C’è anche una buona dose di irresponsabilità, dato che non si comprende che queste misure servono a tutelare la salute di tutti”, conclude Valerio Zoggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button