Home -> Venezia -> Jesolo/Comune al passo: 1650 pratiche seguite on line

Jesolo/Comune al passo: 1650 pratiche seguite on line

Nei primi sei mesi di quest’anno, le pratiche trasmesse per via informatica agli uffici comunali relative a nuovi servizi sono state oltre 1650.
Una semplificazione importante che ha consentito di accorciare i tempi di elaborazione ed evitare ai cittadini di doversi recare in Municipio.

Un passo avanti nel processo di informatizzazione che ha l’obiettivo di semplificare l’attività degli uffici e rendere le prestazioni erogate dal Comune più fruibili dai cittadini.

Entrando nel dettaglio, delle oltre1650 pratiche prese in carico per via digitale, 970 hanno riguardato le richieste di attestazione dei buoni mensa per l’anno 2018; 240 sono state inerenti l’accreditamento per il sorteggio della colonia marina diurna per l’anno 2019 e altre 270 per il perfezionamento delle iscrizioni.
Altre 130 pratiche hanno riguardato le documentazioni sulle attività rumorose e 40 per la richiesta di utilizzo degli impianti sportivi comunali.

“Il Comune sta vivendo una stagione importante dal punto di vista dell’informatizzazione – spiega l’assessore all’innovazione tecnologica e sistemi informativi, Esterina Idra – e attraverso questo percorso a tappe sta dando risposte importati ai suoi cittadini, offrendo servizi sempre migliori e semplici.
Quanto fatto da inizio anno con le nuove procedure elettroniche è solo l’inizio e il percorso per lo sviluppo digitale della città si arricchirà nei prossimi tempi con ulteriori prestazioni che potranno essere erogate per via telematica”.

Accanto a questi nuovi servizi e ad ulteriore conferma del percorso di informatizzazione avviato dal comune, ci sono anche i numeri relativi alle procedure elettroniche seguite direttamente dagli uffici Edilizia privata e Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) che da diverso tempo hanno avviato un percorso di gestione informatica delle pratiche.

Sempre nel corso del primo semestre del 2019, l’Edilizia ha preso in carico oltre 1580 domande, tra permessi di costruire, segnalazioni certificate di inizio attività (SCIA), comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA), segnalazione certificata di agibilità, autorizzazioni paesaggistiche e accesso agli atti. Importante anche l’attività del SUAP che in sei mesi ha gestito oltre 1500 pratiche tra rilascio di documentazioni, autorizzazioni, nulla osta e pareri per le attività produttive.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*