Venezia

Jesolo/367 mila euro per il ripascimento della spiaggia

L’amministrazione comunale di Jesolo ha deciso lo stanziamento di fondi ad hoc per le attività di ripascimento delle spiagge nel corso del 2022.
La giunta, dopo una serie di incontri con gli operatori del settore, ha approvato tramite delibera di destinare a questi interventi 367.000 euro.

Dal documento di programmazione emerge l’esigenza di garantire la sicurezza idraulica del territorio dall’erosione marina nonché di reperire adeguate risorse economiche per i ripetuti interventi di manutenzione ordinaria.
Queste attività, che hanno ormai cadenza annuale, non si sostituiscono, bensì vanno ad aggiungersi ai progetti strutturali e definitivi che il Comune intende realizzare con gli enti sovraordinati e da cui essi dipendono.

La decisione dell’amministrazione jesolana risponde, così, a quanto contenuto nella delibera di giunta regionale 1215 del 15 luglio 2014 che riconosce la generalizzata condizione di crisi in cui versano i litorali veneti e la loro necessità di essere manutenuti ripristinando artificialmente il bilancio sedimentario delle coste.

Nei mesi passati, l’amministrazione ha incontrato i rappresentanti delle associazioni di categoria degli operatori turistici che hanno manifestato la necessità di programmare gli interventi di ripascimento del litorale in vista della prossima stagione balneare.
Una richiesta a cui l’amministrazione ha risposto a stretto giro stanziando anche per quest’anno un fondo consistente.

“I cambiamenti climatici e la scarsa manutenzione di alcuni tratti dei fiumi a monte della nostra città ci costringono, ormai ogni anno, a intervenire sempre più intensi per il ripascimento della costa – dichiarano il sindaco della Città di Jesolo, Valerio Zoggia, e l’assessore al Demanio, Esterina Idra.

La spiaggia è una delle principali attrazioni di Jesolo e non possiamo permettere che nemmeno un centimetro di essa non rispetti gli standard che vogliamo garantire ai nostri ospiti, men che meno in un anno che potrebbe rappresentare la svolta dopo la pandemia.
Gli operatori turistici della città lavorano ormai tutto l’anno per fare in modo che si presenti al meglio e l’amministrazione è al loro fianco, stanziando fondi ad hoc anche per il 2022 ma allo stesso tempo lavorando con gli enti sovracomunali per definire e realizzare progetti strutturali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button