Pordenone

Italia Bike Cup, il 24/25 aprile a Stevenà di Caneva

Dopo un inizio eccezionale, con una media iscritti che si attesta intorno ai 950 atleti per gara, l’Italia Bike Cup fa i conti in attesa della porzione primaverile del circuito, che già a fine mese proporrà l’appuntamento estremamente atteso, il Cà Neva Trophy a Stevenà di Caneva (PN) il 24 e 25 aprile.

E’ il momento di fare il punto sulla situazione delle classifiche, che hanno una situazione molto fluida.

Fra gli Elite ad esempio si preannuncia grande battaglia considerando che già 10 atleti hanno superato quota 100 e in tre sono separati in testa da soli 3 punti.
Comanda Gioele Bertolini, l’ex tricolore di ciclocross con 130, davanti alla coppia formata da Daniele Braidot e Gerhard Kerschbaumer con 130.
Fra gli U23 Andreas Emanuele Vittorie, pur essendo finito alle spalle di Filippo Fontana al Gaerne Trophy, ha ancora 20 punti di margine sul carabiniere. 25 invece i punti per Elian Paccagnella, primo a Maser su Pietro Mattio, vincitore a Verona, qui parliamo degli junior.

Fra le donne Elite domina la coppia della Trinx, con Giorgia Marchet con 30 punti su Eva Lechner, mentre in campo Under 23 Letizia Marzani ha fatto il vuoto alle sue spalle.
Fra le junior Alexandra Hanni con 205 punti precede le due stelle del ciclocross, Valentina Corvi (180) e Sophie Auer (170).

Quest’anno però l’Italia Bike Cup ha anche uno spazio riservato ai Mastere: Nicola Savi (Cicli Agordina/ELMT), Mattia Finazzi (Lissone Mtb/M1), Michele Righetti (RF Team/M2), Alberto Riva (Pavan Free Bike/M3), Riccardo Poggiali (Biking Racing Team/M4), Emiliano Ballardini (Lapierre Trentino Alé/M5), Roberto Morandin (Body Evidence/M6), Claudio Zanoletti (Lissone Mtb/M7), Federica Sesenna (Lugagnano Off Road/MW).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button