Veneto

Inizio 2020, già superati i limiti annui di PM10

L’inizio del 2020 registra per il PM10 superamenti del limite giornaliero (50 ug/mc) in gran parte della pianura veneta. Alcuni capoluoghi di provincia hanno già oltrepassato i 35 giorni di supero: Treviso (38), Padova e Venezia (37), Rovigo e Vicenza (34), Verona (30).

Nel 2019 i dati delle 43 centraline della rete aria ARPAV mostrano che il valore limite annuale del PM10 è stato rispettato in tutti i siti, mentre 29 stazioni su 36 superano ancora il valore limite giornaliero.

Per il PM2.5, 19 centraline su 21 rispettano il valore limite annuale.
Il biossido di azoto resta sotto il valore limite annuale in 40 centraline su 41, mentre solo nella metà dei punti di campionamento viene rispettato il valore obiettivo per il Benzo(a)pirene.

Le sorgenti emissive più rilevanti per il PM10 sono: riscaldamento (32%), traffico (24%), agricoltura/allevamento (20%) e industria (9%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button