Home -> Venezia -> Iniziati i lavori per nuovo attraversamento pedonale in via Piave a Musile

Iniziati i lavori per nuovo attraversamento pedonale in via Piave a Musile

La Città metropolitana di Venezia ha avviato in questi giorni i lavori di realizzazione di un attraversamento pedonale lungo la SP51 via Piave, all’altezza dell’intersezione con la strada comunale via Pace a Musile di Piave.
I lavori prevedono la realizzazione di un nuovo attraversamento pedonale dotato di illuminazione con ottica a led simmetrica specifica per gli attraversamenti e con segnaletica orizzontale ad alta rifrangenza e segnaletica verticale lampeggiante.
La zona in questione rientra tra i nodi più del traffico musilense su cui il sindaco di Musile di Piave, Silvia Susanna, ha prestato da tempo particolare attenzione e impegno, attivandosi con gli interlocutori proprietari delle strade di riferimento.
I lavori sono comprensivi delle opere di scavo per la realizzazione dei cavidotti per la fornitura elettrica del nuovo impianti.
I lavori comprendono anche la sistemazione della isola spartitraffico della intersezione a rotatoria tra SP 44 via Caposile e la strada comunale via Martiri sempre in Comune di Musile di Piave. Il costo dell’intervento è di 25.000 Euro. La soluzione è stata concordata e autorizzata anche dal Genio Civile di Venezia. L’intervento è pensato per mettere in sicurezza pedoni e ciclisti, che a opera terminata potranno attraversare in sicurezza la vicina pista ciclabile raggiungendo le varie vie di destinazione.
Le novità, in tema viabilistico, non finiscono qui perchè qualche metro prima dell’attraversamento pedonale, in particolare all’incrocio tra chi proviene da San Donà e chi invece da Jesolo, sempre sulla Strada Provinciale 51, verrà realizzata prossimamente una rotonda che servirà a migliorare il traffico in zona. Un successivo rondò nascerà anche di fronte all’ex “Farmacia Pilla”. Entrambe le opere saranno sempre a cura della Città Metropolitana di Venezia ma parzialmente anche a carico del Comune di Musile di Piave».

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*