Venezia

Infiltrazioni mafiose a Eraclea/Sgnaolin respinge le accuse

Nell’ambito del cosiddetto procedimento “Mafia Eraclea”, si è tenuta ieri, avanti al Giudice delle Indagini Preliminari di Venezia, una nuova udienza del processo a carico degli imputati che hanno scelto il giudizio abbreviato.

In particolare, è stato sentito Christian Sgnaolin, imputato di aver partecipato attivamente all’associazione mafiosa nonché di aver commesso, in concorso con gli altri sodali, molteplici reati di usura, estorsione e bancarotta.

Nel corso delle indagini Sgnaolin aveva collaborato con la Procura della Repubblica rendendo dichiarazioni accusatorie a carico di numerosi soggetti, fra gli altri, Luciano Donadio ed i fratelli Raffaelle e Antonio Buonanno.
Durante l’interrogatorio Sgnaolin si è dichiarato innocente rispetto a gran parte dei reati addebitatigli, affermando di “non sentirsi un camorrista”.

La prossima udienza del processo è programmata per il 17 luglio prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button