Venezia

Incursioni on line/Invasero una video lezione sull’Ebraismo inneggiando all’antisemitismo: identificati

Il 3 novembre scorso, celati sotto dei nickname e dunque sfruttando l’anonimato della rete, erano abusivamente penetrati in una videoconferenza organizzata su “Zoom” dalla Comunità Ebraica di Venezia e dedicata ad una “Lezione di Ebraismo”.
L’avevano interrotta profferendo offese e minacce di natura antisemita, condividendo sullo sfondo una svastica.

L’episodio è simile ad altri che stanno accadendo sempre più spesso in riunioni in rete, come lezioni, convegni e video-conferenze.
Stavolta però, le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Venezia e condotte dagli investigatori della Digos veneziana, della Polizia Postale del Veneto e della Lombardia, hanno portato a smascherare gli autori dell’odioso gesto, che tecnicamente avevano coordinato l’azione all’interno di un canale “Telegram”.

Stamattina è stata eseguita una perquisizione in provincia di Bergamo che ha portato a sequestro dei dispositivi utilizzati per l’intromissione.
Il Questore di Venezia sottolinea l’importanza anche simbolica che riveste la soluzione del caso proprio nella settimana in cui tutto il mondo celebra la memoria delle vittime della Shoah, rimarcando l’importanza di perseguire duramente ogni forma apologetica del crimine dell’olocausto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button