Veneto

In una sala slot/Vende sigarette senza autorizzazione: multa da 26 mila euro

Nei giorni scorsi, i finanzieri del Gruppo di Verona hanno sequestrato, in un negozio gestito da stranieri, quasi 40 mila articoli accessori ai tabacchi da fumo, soprattutto filtri e cartine per il confezionamento di sigarette.
Prodotti che per legge possono essere commercializzati solo dalle rivendite autorizzate dai monopoli.
Il titolare dell’esercizio commerciale è stato segnalato all’Ufficio delle Dogane e dei Monopoli competente per le sanzioni pecuniarie e per la possibile chiusura dell’esercizio commerciale.

In un’altra operazione, i baschi verdi di Verona hanno trovato due stranieri fermi con le loro auto in un’area di sosta isolata.
Nei mezzi dei due, oltre 13 kg di sigarette di contrabbando, sottoposte a sequestro amministrativo.

L’illecita vendita di sigarette è stata accertata anche presso un centro scommesse e sala slot del capoluogo, dove i finanzieri veronesi hanno trovato, a portata di mano dietro il bancone del bar, alcune stecche di “bionde”, vendute oltre che in evasione dei diritti doganali, in mancanza delle autorizzazioni.
Nei confronti del titolare dell’esercizio commerciale è scattata una sanzione amministrativa di 26.400 euro.

Analoghe sanzioni sono state elevate nei confronti di un barbiere di origine extracomunitaria, trovato in possesso di oltre 3 kg di tabacco lavorato estero di contrabbando.
Anche in questo caso è stata richiesta la chiusura dell’esercizio commerciale, prevista dal Testo Unico delle Leggi Doganali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button