Home -> Friuli Venezia Giulia -> In Fvg ancora polemiche sulle lentezze del Nue 112

In Fvg ancora polemiche sulle lentezze del Nue 112

Trieste – Questa volta il sasso lo scaglia Walter Zalukar, consigliere regionale del Gruppo Misto che non usa mezzi termini e parla di cittadini esasperati.

Spesso, afferma, quando telefonano al 112 (il numero unico per le emergenze) per chiedere soccorso e dopo aver parlato con il centralinista, vengono messi in attesa anche per alcuni minuti prima di poter parlare con il secondo operatore che, infine, avvierà i soccorsi”.

A conferma delle sue accuse il consigliere regionale porta le testimonianze diffuse sui social che documentano le code rosse del Nue 112-Sores di Palmanova e i relativi minuti di attesa.

“Nelle patologie ‘tempo-dipendenti’ anche pochi minuti possono fare la differenza tra la vita e la morte, tra l’invalidità e il ritorno a una vita normale. Ho, quindi, interrogato la Giunta regionale – fa sapere Zalukar – per conoscere se non ritenga necessario e urgente attuare una revisione dell’attuale modello organizzativo dell’emergenza-urgenza a tutela della vita, della salute e della sicurezza dei cittadini”.

“Già il doppio passaggio della chiamata di soccorso, previsto dall’attuale modello organizzativo, allunga i tempi almeno del doppio, talvolta anche del triplo.
Con questa ulteriore coda di attesa, i tempi complessivi prima di attivare il soccorso – evidenzia il rappresentante del Misto – possono raggiungere o addirittura oltrepassare i cinque minuti.

A Trieste, fino a pochi anni fa e in epoca pre Nue 112, gli interventi da codice rosso in centro città spesso registravano tempi di soccorso complessivi, dal momento della chiamata fino all’arrivo sul posto degli operatori, di 3-4 minuti.
Adesso, invece, nell’ambito di tale intervallo non si riesce neppure a far partire l’ambulanza”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*