Video

In arrivo un “delirio nevoso” su Veneto e Fvg. Previsti 180/200 cm a 2 mila metri. Forte rischio valanghe, caduta alberi e linee elettriche

Come puntualizza Meteo&Radar, quest’oggi pausa maltempo prima dell’arrivo di una nuova e intensa perturbazione che ci interesserà durante il weekend.

La perturbazione è prevista sulle regioni di nord-est per la serata di venerdì.
Le temperature tenderanno ad aumentare con le nevicate che si concentreranno sulle aree Alpine e prealpine.
Qui inizierà un vero e proprio “delirio nevoso” con accumuli che sopra i 1500m supereranno i 150/200cm sulle Alpi orientali tra Trentino orientale, Veneto e Friuli.

Le valli più interne sfruttando il fenomeno dell’omotermia reggeranno a neve anche nei fondovalle per quasi tutto l’evento, con serio rischio caduta alberi e disagi alle linee elettriche per la neve molto pesante e bagnata.

La giornata di domenica continuerà infatti a dispensare nevicate ma complice un netto aumento termico la quota neve si impennerà sui primi contrafforti alpini mentre sacche fredde resisteranno nelle vallate più protette.

Sarà altissimo il rischio valanghe sui principali passi alpini di Trentino Alto Adige e Veneto.

Sono previsti 180cm ad Arabba, più di 2 metri sopra i 2000m in Friuli.

Acqua alta in laguna, è prevista sia per sabato che domenica una marea sostenuta attorno ai 120cm, il picco stante le attuali previsioni sarà nel primo pomeriggio di lunedì con un livello di oltre 130cm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button