Home -> Friuli Venezia Giulia -> Imprese Fvg: 40 mln euro da Friulia e banche locali per Pmi

Imprese Fvg: 40 mln euro da Friulia e banche locali per Pmi

“È il momento di scommettere sulle Banche del territorio che possono farlo meglio degli Istituti nazionali. Mi auguro che possa essere privilegiata la conoscenza diretta delle capacità produttive dell’imprenditore prima che il suo profilo finanziario”.

È questo il commento del governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, a margine della firma della convenzione tra Friulia e le banche del territorio (Civibank, Mediocredito Fvg e Cassa Centrale Banca) finalizzata a supportare la crescita delle micro e piccole imprese della regione.

“Le Pmi sono il perno più importante del tessuto non solo economico, ma anche sociale della regione – ha evidenziato ancora il governatore – come purtroppo ha dimostrato l’impatto delle chiusure di molte Pmi in questi ultimi anni. Adesso, per la prima volta, il Centro statistiche della Regione ha registrato nei primi tre trimestri del 2019 un segnale di inversione di tendenza, con un aumento delle aperture di nuove imprese rispetto al numero delle chiusure. È un fattore incoraggiante”.

In questo quadro, per Fedriga “il compito di Friulia è investire bene le risorse messe a disposizione e, tramite la sinergia con le banche, ottenere indicazioni utili sui settori che maggiormente meritano di essere sviluppati. Ora – ha concluso il governatore – la sfida è far conoscere alle imprese questo nuovo strumento e metterle nelle condizioni di poterne usufruire al meglio”.

Friulia, Civibank e le Bcc regionali (sia quelle appartenenti al sistema Iccrea sia quelle del Gruppo Ccb) hanno individuato un’innovativa forma di intervento per il rilancio delle micro e piccole imprese del Friuli Venezia Giulia e per l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali. In particolare, mediante l’apporto di risorse finanziarie da parte di Friulia, le micro e piccole imprese regionali avranno la possibilità di ottenere finanziamenti, fino a 100mila euro, da parte delle banche convenzionate a condizioni migliori rispetto a quelle normalmente praticate dal sistema bancario senza l’intervento della finanziaria regionale.

Per questo strumento, Friulia ha messo a disposizione 12 milioni di euro che, unitamente alla provvista delle banche, consentiranno l’erogazione di finanziamenti per circa 40 milioni di euro che potrebbero dare risposta alle esigenze di oltre 400 aziende, anche se si stima che il sistema a rotazione del fondo possa raggiugere una platea di un migliaio di beneficiari.

In base all’accordo, Friulia metterà a disposizione il 30% della provvista impiegata ai fini della concessione dei finanziamenti in conti correnti appositamente costituiti presso le banche interessate, creando un circuito virtuoso che coinvolge imprese, istituti bancari e la finanziaria regionale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*