Pordenone

Il recovery Found occasione per realizzare il nuovo ponte sul Meduna?

“Dopo passi falsi e ripensamenti, ora è il momento di dare una svolta ai progetti per la realizzazione del ponte sul fiume Meduna.
La Regione ha davanti a sé la prossima legge di stabilità, ma anche e soprattutto gli straordinari strumenti europei offerti dal Recovery fund, che potrebbero dare una risposta a finanziamenti necessari per portare a termine la progettazione e quindi la futura realizzazione di un’opera che ricopre un ruolo chiave nella viabilità del territorio”.
Lo afferma in una nota Nicola Conficoni, consigliere regionale del Pd.

“In occasione della Stabilità 2021, che l’Aula voterà nella settimana tra il 14 e il 17 dicembre prossimi, chiederemo un impegno della Regione – fa sapere Conficoni – nel sostenere con adeguati finanziamenti la progettazione esecutiva di questa importante infrastruttura, da più parti richiesta”.

“Nell’ormai lontano 2008 la Giunta Tondo, appena insediatasi, distrasse i fondi stanziati dal precedente presidente, Riccardo Illy, per la realizzazione dell’opera. Ora, per non bloccare nuovamente un intervento strategico atteso da troppo tempo – prosegue il consigliere di Centrosinistra -, va data immediata continuità al concorsone bandito dal Comune per lo studio di fattibilità tecnico economica. Anche se il coronavirus ha stravolto l’agenda, dunque, il presidente Fedriga mantenga gli impegni assunti a suo tempo e metta a disposizione le risorse necessarie a proseguire l’iter”.

“Inoltre – è l’auspicio di Conficoni – speriamo che la Giunta Fedriga segua l’esempio del Veneto (dove la Giunta Zaia ha deliberato l’elenco dei progetti da finanziare con i fondi Ue), metta nero su bianco le opere infrastrutturali per le quali intende chiedere i finanziamenti europei previsti dal Recovery fund e che tra queste ci sia anche l’attraversamento sul fiume Meduna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button