Venezia

Il Prefetto di Venezia e i Sindaci in visita al cantiere del ponte sul Livenza lungo la SS 14

Si è svolto oggi un incontro tra Anas le Istituzioni e le Amministrazioni locali per effettuare un sopralluogo presso il cantiere del ponte sul fiume Livenza, al km al km 49,037 della strada statale 14 “della Venezia Giulia”.

La riunione ha visto la partecipazione del Prefetto di Venezia, Michele Di Bari, del Sindaco di Torre di Mosto, Maurizio Lazzarotto, del Sindaco di San Stino di Livenza, Gianluca De Stefani e al Responsabile Anas Veneto e Friuli Venezia Giulia, Mario Liberatore.
Durante il sopralluogo sono state mostrate le lavorazioni in corso ripercorrendo le diverse fasi degli interventi eseguiti ed in programma presso il ponte – costituito da 4 campate e realizzato nel 1963 oggetto di un piano di manutenzione che vede un investimento di 2,5 milioni di euro.
Gli interventi consistono nella demolizione e della ricostruzione della struttura di sostegno del ponte, il ripristino delle superfici ammalorate e la realizzazione delle opere di completamento (quali ad esempio la realizzazione dei cordoli stradali, dei marciapiedi e di posa delle nuove barriere di sicurezza).

I lavori sono stati avviati a metà dello scorso mese di luglio e la conclusione, con conseguente riapertura totale al traffico, è prevista entro la fine del mese di ottobre.

Al fine di limitare al minimo i disagi alla circolazione il piano degli interventi, come concordato con il territorio, è stato suddiviso in più fasi consentendo – in orario diurno – la possibilità di transitare sul ponte mediante senso unico alternato e programmando le lavorazioni più impattanti che rendono necessaria la temporanea chiusura al traffico, esclusivamente in orario notturno.

Nei primi giorni di settembre Anas ha concluso le operazioni relative all’impalcato della carreggiata in direzione Trieste, avviando così – dal 5 settembre – le medesime attività nella carreggiata opposta, in direzione Venezia.

Nei giorni scorsi sono state terminate le attività di demolizione della struttura consentendo così di eseguire, a partire da questa settimana, di eseguire e concludere le operazioni di varo delle nuove porzioni dell’impalcato.

Articoli correlati

Back to top button