Home -> Friuli Venezia Giulia -> Il Governo Vs Omnibus: la Regione Fvg risponde alle accuse
L'intervento del Governatore Massimiliano Fedriga in occasione della cerimonia di inaugurazione dell'impianto a Cordenons

Il Governo Vs Omnibus: la Regione Fvg risponde alle accuse

Contiene norme discriminatorie nei confronti dei migranti e oltrepassa le competenze della Regione.
Con queste motivazioni, il Governo appena insediatosi a Roma ha deciso di impugnare la legge regionale Omnibus approvata da Trieste lo scorso luglio.

Il Ministro per gli Affari regionali reputa discriminante la norma che prevede siano destinati solo ai rsidenti in Friuli da almeno 5 anni, gli incentivi occupazionali.
L’altro aspetto considerato negativo è lo spostamento di fondi previsti per l’accoglienza diffusa ai rimpatri forzati degli stranieri espulsi.
Nel primo caso discriminando, di fatto, anche gli italiani stessi che trasferitisi da poco in Fvg, nel secondo, a detta del Ministro, occupando di materia che è competenza statale.

Il governatore sottolinea quanto “la norma in questione sia stata scritta nel solco delle prerogative di autonomia attribuite alla Regione e, sotto il profilo dei contenuti, rifletta l’impegno assunto dall’Amministrazione con i cittadini. Proprio a tal fine – conclude Fedriga – sono già state presentate le controdeduzioni ai Ministeri competenti”.

L’esponente di Open Sinistra FVG in Consiglio regionale, Furio Honsell, sottolinea come molte delle obiezioni sollevate dal Governo fossero già state oggetto di proposte emendative da parte del suo gruppo, ovviamente bocciate.

Di diverso avviso il capogruppo alla Lega Mauro Bordin per il quale “E’ vergognoso che il Governo giallorosso il primo giorno di Cdm pensi a umiliare l’autonomia del Friuli Venezia Giulia, impugnando un provvedimento legislativo intersettoriale che vuole dare risposte ai cittadini della regione su problemi urgenti”.

Secondo la consigliera regionale del Pd Chiara Da Giau “Con il nuovo governo i nodi iniziano ad arrivare al pettine, smascherando una truffa ai danni degli italiani, uno dei teatrini della Lega su un argomento tanto caro alla loro propaganda, ossia gli immigrati, sul quale pare che Fedriga abbia voluto forzare troppo”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*