Veneto

Il furgone delle sorprese/sequestrati 2 maltesi e farmaci veterinari spacciati per cura Covid

Sorpresa, da un normale controllo stradale dei Finanzieri del Comando Provinciale di Rovigo, lungo la SS. 309 “Romea”.
Fermato un furgone proveniente dall’Est Europa e condotto da un rumeno, ben nascosti sono spuntati 2 cuccioli di razza maltese stretti in un trasportino.
I due cani sono risultati privi di microchip, della documentazione prevista dalla legge (passaporto o altro documento idoneo) e non sottoposti alla vaccinazione antirabbica.

Oltre al trasporto illecito di animali, il rumeno dovrà rispondere poi anche di 5 flaconi da 500 ml di “EVOMEC PLUS 500 ml”, un farmaco di produzione rumena, il cui principio attivo è l’“Ivermectina”; importato senza la prescritta autorizzazione delle autorità sanitarie nazionali.
Peraltro, il conducente non è stato in grado di fornire alcuna documentazione di accompagnamento né tantomeno fornire spiegazioni credibili.

L’ivermectina è un farmaco vermicida usato in veterinaria, comunemente destinato alla cura delle parassitosi.
Tuttavia, notizie stampa recenti riferiscono che farmaci a base di questa sostanza vengono utilizzati per la cura domiciliare del COVID da parte di persone che non vogliono ricorrere alle cure autorizzate, sebbene le Autorità di controllo non abbiano approvato le cure.

I Finanzieri hanno sottoposto a sequestro amministrativo i due cuccioli (affidati a un canile) e proceduto all’applicazione di sanzioni amministrative che potranno arrivare a 14.000 euro complessivi e denunciato il conducente alla Procura della Repubblica per
l’importazione illegale dei farmaci, anch’essi sottoposti a sequestro penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button