Treviso

Il destino della Stefanel/Oviesse conferma la volontà di valorizzare il marchio e apre ai sindacati

Venezia – Si è tenuto oggi un incontro in Regione con i vertici aziendali di Oviesse, in merito all’acquisizione della Stefanel di Ponte di Piave.
Erano presenti l’assessore al lavoro del Veneto Elena Donazzan supportata dall’Unità di Crisi regionale, le organizzazioni sindacali e, per la Oviesse, anche rappresentanti di Unindustria Treviso (Assindustria Veneto Centro).
Il tema all’ordine del giorno è stata la recente acquisizione.

“È un’operazione rispetto alla quale esprimiamo particolare soddisfazione – commenta l’assessore Donazzan – perché garantisce la continuità di un marchio storico dell’imprenditoria veneta nelle mani di un’altra azienda veneta di tradizione. Questo, in controtendenza rispetto a situazioni nelle quali in poco tempo abbiamo visto fondi stranieri dissipare patrimoni costruiti in decenni di lavoro di aziende e lavoratori veneti.

L’incontro ha messo in evidenza la volontà dei vertici aziendali di Oviesse di una piena valorizzazione di Stefanel con la propria identità attraverso una strategia di sviluppo articolata e contestualizzata, in grado di rispondere ai vari piani di richiesta del mercato, dalla presenza fisica sul territorio fino ad una marcata presenza nel mondo della vendita online.

I vertici di Oviesse hanno assicurato l’impegno a mantenere un confronto proficuo con le organizzazioni sindacali, anche per l’eventuale recupero, in caso ve ne fosse la possibilità, dei lavoratori non rientranti nel nuovo perimetro aziendale.
Tutto ciò, è stato garantito, avverrà attraverso la volontà di confronto con le parti sindacali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button